Pasticcere rifiuta torta a transgender

Nuovo caso per pasticcere Usa. Corte suprema gli diede ragione

Il pasticcere del 'diritto di dire no' torna davanti a un giudice, questa volta per essersi rifiutato di preparare una torta a una donna transgender che voleva festeggiare il cambio sesso, come riferiscono i media americani. Protagonista è ancora Jack Phillips, pasticcere di fede cattolica e del Colorado che ha un laboratorio di dolci a Denver. Nel 2012 aveva detto 'no', per motivi religiosi, a una coppia gay che gli aveva chiesto una torta nuziale. A giugno scorso la Corte suprema degli Stati Uniti gli ha dato ragione. Stavolta, una donna gli aveva chiesto una torta che fosse colorata di azzurro all'esterno e rosa dentro, per festeggiare l'anniversario della sua transizione da uomo a donna e la nuova scelta di vita. Il pasticcere non ha accettato la richiesta e la donna si è rivolta alle autorità per segnalare il caso di presunta discriminazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA