Scuse Hillary dopo elogi a Nancy Reagan

Era stata sommersa da critiche associazioni gay e malati

(ANSA) - NEW YORK, 12 MAR - Hillary Clinton è stata costretta a scusarsi dopo che gli elogi fatti all'operato di Nancy Reagan nella lotta all'Aids negli anni '80 avevano suscitato le reazioni degli attivisti per i diritti gay e delle associazioni per i malati di l'AIDS. "Mi sono espressa male", ha scritto sul suo account twitter. In un intervista alla MSNBC durante il funerale della ex first lady, Hillary aveva detto che Nancy aveva contribuito nel 1980 ad avviare una "conversazione nazionale" sul tema della lotta all'Aids, quando gli attivisti stavano lottando per ottenere più aiuti federali per contrastare la malattia. Subito dopo l'intervista, l'account twitter dell'emittente televisiva è stato invaso da critiche nei confronti di Hillary, rea di travisare la storia visto che la coppia presidenziale è accusata invece di avere dato una risposta lenta al dramma dell'Aids. La candidata democratica alla nomination per la Casa Bianca si è quindi scusata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA