Usa: giustiziato detenuto più vecchio

Era nel braccio della morte da 36 anni

Brandon Jones, il più vecchio detenuto nel braccio della morte della Georgia, è stato giustiziato con un'iniezione letale la notte scorsa per l'omicidio dell'impiegato di un minimarket nel 1979. Jones, che tra pochi giorni avrebbe compiuto 73 anni, fu condannato a morte 36 anni fa.

L'esecuzione è stata ritardata di diverse ore affinchè la Corte Suprema statunitense potesse valutare gli ultimi appelli degli avvocati di Jones. Questi ultimi avevano chiesto di bloccare l'esecuzione perché il loro assistito contestava la legge della Georgia sull'iniezione letale o perché riteneva che la sentenza fosse sproporzionata al crimine commesso.

Il suo caso ha suscitato critiche per i tempi di attesa dell'esecuzione della condanna oltre che per un processo ritenuto ingiusto visto che, secondo il Death Penalty Information Center, all'epoca dei fatti Jones aveva un complice e nonostante avesse dichiarato di non aver mai sparato, l'accusa non ha mai stabilito chi sparò il colpo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA