El Chapo denuncia, sono discriminato

'Mi cambiano cella di continuo, violata la dignità umana'

    "Trattamento discriminatorio nei confronti degli altri prigionieri": è quanto denuncia il 'Chapo' Guzman in uno scritto presentato presso la Commissione nazionale per i diritti umani del Messico.
    Nella denuncia, riferendosi alla sua situazione nel carcere di massima sicurezza nella quale è prigioniero, il boss di Sinaloa sottolinea la mancanza "del rispetto dei diritti basilari per le persone prive di libertà", che - precisa - lede la sua "dignità umana".
    Il 'Chapo' sottolinea tra l'altro di essere spostato di continuo di cella in cella, fatto riconosciuto dal portavoce della presidenza messicana, Eduardo Sanchez. "Può passare ore, oppure giorni, in una stessa cella", ha precisato Sanchez, a differenza quindi di quanto era capitato nella sua precedente detenzione, circostanza che gli aveva consentito di fuggire nel luglio scorso attraverso un tunnel sotterraneo. A presentare la denuncia, lo scorso giovedì, è stata la moglie del 'Chapo', Emma Coronel.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA