Khashoggi: ministro saudita, fu errore

'Prese misure per evitare che si ripetano cose del genere'

(ANSAmed) - ROMA, 6 DIC - L'uccisione del giornalista Jamal Khashoggi in Turchia "è stato un errore, un'operazione non autorizzata. Lo stato saudita non uccide mai i suoi cittadini, ci sono persone in tribunale e abbiamo adottato meccanismi per evitare che si ripeta in futuro": lo ha detto ai Med Dialogues Adel al-Jubeir, ministro di Stato saudita per gli Affari esteri.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA