Iran, a Fordo possiamo arrivare al 20%

Direttore dell'impianto, 'prosegue cooperazione con la Russia'

(ANSA) - TEHERAN, 13 NOV - La centrale nucleare di Fordo è pronta per un arricchimento dell'uranio al 20%, se verrà ritenuto necessario. Lo ha detto il direttore del sito, spiegando che nuovi macchinari saranno prossimamente operativi a questo scopo nell'impianto vicino alla città santa sciita di Qom, dove l'arricchimento dell'uranio è ripreso nei giorni scorsi come quarto passo della riduzione degli impegni di Teheran rispetto all'accordo sul nucleare del 2015, in risposta al ritiro unilaterale Usa e alle mancate iniziative dei partner europei per compensare le sanzioni americane. "Tutte le attività a Fordo sono condotte da esperti iraniani.
    L'unica eccezione è la nostra cooperazione con i russi sugli isotopi stabili", ha aggiunto il direttore.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA