Siria: Erdogan, 'curdi attaccano'

'Violano la tregua, uccisi stamani 11 combattenti filo-Ankara'

(ANSA) - ISTANBUL, 7 NOV - Almeno 11 combattenti siriani filo-Ankara sono stati uccisi "questa mattina" in scontri con le milizie curde Ypg nel nord della Siria nella zona di sicurezza della Turchia. Lo ha sostenuto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, tornando ad accusare i curdi di violare la tregua concordata con Usa e Russia.
    "Naturalmente, un numero ben più grande (di combattenti) è morto sull'altro fronte", ha aggiunto il leader di Ankara, spiegando che intende affrontare presto la questione con Vladimir Putin in una telefonata e con Donald Trump nel loro incontro di mercoledì prossimo alla Casa Bianca.
    Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, scontri si sono verificati nei pressi di Ayn Issa nell'area di Tal Abyad, vicino alla frontiera turca.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA