Yemen: Msf, è allarme per i parti

'Collasso del sistema sanitario pubblico'

(ANSA) - ROMA, 24 APR - Nello Yemen devastato da quattro anni di guerra, molte donne con complicanze durante il parto e genitori di bambini malati non riescono a raggiungere in tempo e in modo sicuro i luoghi di cura, spesso con conseguenze fatali.
    Lo denuncia Medici Senza Frontiere (MSF) in un rapporto dedicato a questo specifico aspetto dell'emergenza umanitaria yemenita. Tra il 2016 e il 2018, 36 donne e 1.529 bambini, di cui 1.018 neonati, sono morti nell'ospedale di MSF a Taiz Houban, nel governatorato di Taiz, e nell'ospedale di Abs, supportato da MSF, nel governatorato di Hajjah. A Taiz Houban, quasi un terzo dei bambini e neonati erano già deceduti all'arrivo in ospedale.
    Molti neonati arrivati nelle strutture di MSF erano sottopeso alla nascita o erano nati prematuri a casa o in piccole cliniche private. Le cause più comuni dei decessi, sono la nascita prematura, l'asfissia e la sepsi neonatale.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA