Egitto, uccisi 14 terroristi nel Sinai

Raid delle forze di sicurezza ad Al Arish. 'Pronti ad attentati'

(ANSA)- IL CAIRO, 20 GEN - Le forze di sicurezza egiziane hanno ucciso 14 terroristi e sequestrato una tonnellata di esplosivi in un'operazione nella parte settentrionale della penisola del Sinai. Gli scontri con i militanti islamici si sono concentrati nelle aree desertiche fuori dalla città di Al Arish.
    Gli estremisti, informano funzionari egiziani che hanno chiesto l'anonimato, avevano intenzione di posizionare bombe sul ciglio della strada in aree tra Al Arish e le città di Rafah e Sheikh Zuweyid. Depositi di armi, inclusi esplosivi, sono stati rinvenuti in un'area più centrale del Sinai, Jabal al-Halal. Al Arish è il capoluogo del Sinai settentrionale dove, da cinque anni, si combatte un conflitto a bassa intensità tra forze di sicurezza egiziane e terroristi legati all'Isis, con numerosi morti da entrambe le parti (cifre complessive non vengono pubblicate). L'area è off limits per giornalisti, diplomatici e altri osservatori, quindi le informazioni da lì non possono essere verificate in modo indipendente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA