Iraq: Abadi a Bassora dopo disordini

La città torna gradualmente a relativa calma

(ANSA) - BEIRUT, 10 SET - Il premier iracheno Haidar al Abadi è giunto oggi a Bassora, porto nel sud del paese e teatro nei giorni scorsi di sanguinosi disordini scaturiti dalla repressione governativa di proteste popolari contro il carovita e la corruzione. La città, dove sono morte 15 persone nell'ultima settimana, è pattugliata da agenti delle forze speciali giunti da Baghdad. La città intanto, capoluogo di una regione ricca di petrolio e che si apre sul Golfo, è tornata a una calma surreale. I principali palazzi istituzionali sono stati assaltati e dati alle fiamme, così come il consolato iraniano di Bassora è stato incendiato e in parte danneggiato, causando tensione diplomatica col vicino Iran. Anche le sedi dei partiti-milizia filo-iraniani sono state attaccate. Le proteste erano cominciate a giugno per la scarsità dei servizi essenziali - acqua potabile, elettricità - provvisti dalle autorità locali. Ma sono scoppiate con maggior violenza la settimana scorsa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA