Rabbino Gerusalemme,gay setta disgustosa

Invocato suo licenziamento. Lui replica: 'Citavo la Bibbia'

L'ex rabbino capo (sefardita) di Israele e attuale rabbino capo di Gerusalemme Shlomo Amar è al centro di polemiche dopo aver dichiarato, in un'intervista al quotidiano Israel ha-Yom, che gli omosessuali sono ''una setta disgustosa''. L'omosessualita', ha aggiunto, ''è in prima fila fra i peccati più gravi'' e secondo la Bibbia va punita con la morte.
Da più parti è stato subito invocato il suo licenziamento, riferisce radio Gerusalemme, e alla polizia è anche giunta la denuncia di un'organizzazione che teme che le parole del religioso possano innescare nuove violenze omofobe, dopo che nella Gay Parade di Gerusalemme del 2015 un'adolescente fu pugnalata a morte da uno zelota ebreo.
Il rabbino Amar ha replicato di non poter ''cancellare'' con una gomma quanto scritto esplicitamente nella Bibbia. Ha anche ricordato di aver già condannato la uccisione della ragazza, definendo l'assassino "maledetto" e "spregevole".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA