Isis: Carter, ucciso 'ministro finanze' del califfato

'Più che mai al fianco Europa, nostri nemici sono gli stessi'

"Stiamo sistematicamente eliminando il governo dell'Isis". Cosi' il capo del Pentagono, Ash Carter, ha annunciato l'uccisione in un'operazione americana di colui che e' ritenuto il numero due nella linea di comando dello Stato Islamico, secondo soltanto al leader al Baghdadi e considerato il "ministro delle finanze" del Califfato.
E' Abd al-Rahman Mustafa al-Qaduli, detto Haji Imam. Un leader religioso cui veniva attribuita grande influenza all'interno dello Stato Islamico e il cui attivismo estremista lo riconduceva ad al Qaida ed Osama bin Laden.
Nato a Mosul in Iraq 57 anni fa, secondo le informazioni diffuse, era tra i 'most wanted' dagli americani, con una ricompensa fissata a sette milioni di dollari per chiunque avesse fornito informazioni su di lui. Seconda solo a quella prevista per al Baghdadi, di 10 milioni di dollari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA