Egitto-Russia, accordo centrale nucleare

La prima ad essere costruita nel Paese nordafricano

Russia ed Egitto hanno firmato un accordo intergovernativo per la costruzione di una centrale nucleare, la prima nel Paese nordafricano, con quattro reattori della potenza di 1200 megawatt ciascuno. Lo rende noto Serghiei Kirienko, capo di Rosatom, l'agenzia federale russa per l'energia nucleare, citato da Interfax.
   L'accordo intergovernativo, firmato al Cairo alla presenza del presidente Al Sisi, fa seguito all'intesa siglata durante la visita di Putin in Egitto lo scorso febbraio. La centrale sorgerà a El Dabaa, sulla costa mediterranea, 185 km dal Cairo e 150 km da Alessandria. Per costruirla occorreranno 12 anni, i primi lavori inizieranno già a dicembre. Il progetto aveva suscitato le proteste, in passato anche violente, degli abitanti. E' da tempo che il Cairo voleva riprendere il suo programma nucleare, sospeso quasi 30 anni fa dopo l'incidente di Chernobyl.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA