Mogherini, Israele fermi insediamenti

Ok a nuove costruzioni rischia compromettere sforzi diplomazia

(ANSA) - BRUXELLES, 5 NOV - Il via libera alla costruzione di 500 unità abitative a Gerusalemme Est "rischia di compromettere gli sforzi in atto per riprendere il processo diplomatico", così l'Alto rappresentante Ue Federica Mogherini, che invita Israele a "invertire" rotta e "porre fine alla politica di insediamento a Gerusalemme Est e in Cisgiordania". Mogherini evidenzia come la decisione "mina le prospettive di una 'soluzione a due Stati' e pone in seria questione l'impegno di Israele per una soluzione negoziata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA