Mosca nega di aver violato cieli di Seul

Dopo colpi di avvertimento coreani a uno jet russo

(ANSA) - MOSCA, 23 LUG - Mosca respinge le accuse secondo cui un jet russo avrebbe violato lo spazio aereo sudcoreano e nega anche che i caccia di Seul abbiano sparato colpi di avvertimento. "Due bombardieri strategici Tu-95 - sostiene il ministero della Difesa russo - hanno effettuato un volo pianificato nello spazio aereo sopra le acque neutrali del Mar del Giappone". Secondo Seul, un velivolo russo A-50 di comando e controllo sarebbe entrato nello spazio aereo sudcoreano due volte. Ma nel comunicato del ministero della Difesa russo non c'è nessun riferimento a un aereo di questo tipo. Il ministero della Difesa russo punta a sua volta il dito contro la Corea del Sud. Secondo Mosca, due caccia F-16 di Seul avrebbero effettuato "manovre non professionali" attraversando la rotta dei bombardieri russi senza neanche entrare in comunicazione con loro. "Non è la prima volta - denuncia il ministero russo - che i piloti sudcoreani cercano senza successo di impedire agli aerei russi di volare sulle acque neutrali del Mar del Giappone".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA