Von der Leyen, salvare le vite in mare

Ma bisogna ridurre migrazione irregolare, lotta contro scafisti

(ANSA) - STRASBURGO, 16 LUG - "Il Mediterraneo è diventato una delle frontiere più letali al mondo, in mare c'è l'obbligo di salvare le vite". Così la candidata designata dai Ventotto alla presidenza della Commissione europea Ursula von der Leyen a Strasburgo riscuotendo un applauso.
    "L'Ue ha bisogno di frontiere umane - ha aggiunto -, dobbiamo salvare le vite, ma anche dobbiamo ridurre la migrazione irregolare, lottare contro gli scafisti".
    Ma anche "contro il crimine organizzato, tutelare il diritto di asilo e migliorare la condizione dei profughi per esempio tramite corridoi umanitari in stretta cooperazione con l'Onu", ha aggiunto.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA