La Francia nella morsa del caldo

Arriva la 'canicule'. Ministra avverte: 'Nessuno è superuomo'

 Massiccia mobilitazione del governo e dell'insieme dei servizi dello Stato in Francia per avvertire la cittadinanza sui rischi legati alla cosiddetta 'canicule', l'ondata di forte calore attesa da oggi e nei prossimi giorni su alla maggior parte del territorio nazionale. Da questa mattina, su radio e tv di Francia si moltiplicano spot ministeriali e messaggi di avvertimento per mettere in guardia la popolazione dalla morsa del caldo che trasformerà il Paese in una sorta di immensa fornace. "Nessuno è un superuomo", ha avvertito la ministra della Salute, Agnès Buzyn, assicurando che "tutto è pronto". I servizi dello Stato verranno pienamente mobilitati per seguire "la situazione giorno per giorno". "Ognuno di noi puo' venire colpito da un colpo di calore", ha ammonito la ministra parlando di una condizione meteo "grave se non molto grave". Oltralpe è attesa una settimana torrida con temperature che potrebbero superare i 40 gradi. Secondo Meteo France, il picco di caldo è atteso per giovedì e venerdì.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA