Brexit: 3 ministri chiedono estensione

Clark, Rudd e Gauke pronti a sfidare la premier

 La Brexit dovrebbe essere posticipata se il Parlamento non approverà nei prossimi giorni l'atteso nuovo piano della premier Theresa May: è la richiesta di tre ministri del governo britannico, che si dicono pronti a sfidare la leader Tory con un voto a favore di uno slittamento dell'uscita del regno dalla Ue.
    Si tratta, riporta la Bbc, del ministro della Attività Produttive Greg Clark, della ministra del Lavoro Amber Rudd e del ministro della Giustizia David Gauke.
    I tre sostengono che se un accordo non verrà appoggiato dai parlamentari immediatamente "sarebbe meglio estendere l'Articolo 50 e ritardare la nostra data di uscita piuttosto che uscire rovinosamente dall'Unione Europea il 29 marzo".
    Downing Street ha risposto commentando che le opinioni dei tre sono "a malapena un segreto" ed ha sottolineato che la May "sta lavorando duramente" per assicurare un accordo con l'Ue che soddisfi l'obiettivo chiesto dal referendum.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA