Putin, nessuna prova di violazioni Inf

'Se Usa usciranno reagiremo'. Mogherini, accordo va preservato

(ANSA) - MOSCA, 5 DIC - Gli Usa non hanno fornito "prove" sulle presunte violazioni della Russia al trattato INF sulle forze nucleari a medio raggio. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin. Mosca, ha aggiunto Putin, si oppone allo smantellamento del trattato ma se gli Usa lo abbandoneranno la Russia sarà costretta "a rispondere". Il suo portavoce Dmitri Peskov ha poi precisato che il Cremlino non ha nulla a che fare con l'idea di schierare missili russi in America Latina, in particolare in Venezuela, come suggerito invece in questi giorni da alcuni esperti. Sul tema del trattato sui missili a medio raggio si era espresso poco prima il capo dello Stato Maggiore russo, il generale Valery Gerasimov, affermando che i Paesi che ospitano i sistemi missilistici statunitensi diventeranno "obiettivi" militari per la Russia se gli Stati Uniti si ritireranno dal Trattato. Mogherini: L'Unione europea vuole che il Trattato sia "totalmente implementato" e "preservato", perché è "centrale per la sicurezza in Europa".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA