Omicidio Marinova, killer confessa

'Ero ubriaco e drogato, non mi rendevo conto di cio' che facevo'

(ANSAmed) - SOFIA, 19 OTT - "Sì, sono colpevole e mi dispiace molto". Lo ha confermato ai giornalisti Severin Krassimirov, dopo il primo interrogatorio avvenuto nella procura di Russe, nel nord della Bulgaria. Krassimirov, 21enne bulgaro di etnia rom, ha così confermato le sue responsabilità nell'uccisione nei giorni scorsi della giornalista Viktoria Marinova. "Ero ubriaco e drogato, non mi rendevo conto di quello che facevo", ha proseguito. A suo dire, prendeva anche dei medicinali per disturbi mentali, cosa che aveva asserito sua madre in un'intervista televisiva, ma non ha saputo indicarne la natura. Alla domanda quale sia la pena che secondo lui si merita, Krassimirov ha risposto: "la pena che mi daranno, sono pronto anche all'ergastolo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA