Brexit: Hunt, cortesia non è debolezza

Segretario stato Gb a Ue dopo vertice Salisburgo

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Il segretario di Stato britannico Jeremy Hunt ha invitato l'Unione europea a non confondere la cortesia britannica per debolezza dopo che i negoziati sulla Brexit sono arrivati a un punto morto, scrive la Bbc online. E ha sottolineato che il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk doveva evitare di "far saltare" la situazione. Tusk, nel corso del vertice di Salisburgo, è stato molto duro nei confronti della posizione di Theresa May, in merito alla questione dei confini dell'Irlanda del Nord, sottolineando che non si possono scegliere una per una le aree in cui la Gran Bretagna si separerà dall'Europa. Secondo Hunt, è giunto il momento per l'Unione europea "di abbandonare l'abisso" di una Brexit senza accordo, di "sedersi e parlare di come possiamo fa funzionare queste proposte sensate e concrete".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA