Turchia libera il presidente di Amnesty

Taner Kilic in carcere da 14 mesi accusato legami con Gulen

(ANSA) - ROMA, 15 AGO - E' uscito dal carcere turco dov'era detenuto Taner Kilic, il presidente onorario di Amnesty in Turchia, in prigione da 14 mesi con l'accusa di legami con la rete dell'imam Fethullah Gulen, considerato responsabile da Ankara del tentato golpe del 2016. Ne da notizia il portavoce Amnesty Italia Riccardo Noury. In precedenza il segretario generale di Amnesty International, Kumi Naidoo, aveva reso noto la decisione della giustizia turca di rilasciare l'attivista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA