Bufera su Corbyn per terroristi Monaco

Episodio del 2014 a Tunisi, leader Labour ammette sua presenza

(ANSA) - LONDRA, 13 AGO - Tornano ad addensarsi ombre sul passato di Jeremy Corbyn, già da tempo nell'occhio del ciclone sui media britannici, nella comunità ebraica e fra i suoi oppositori interni, per le accuse di ambiguità sul fronte della lotta all'antisemitismo. Il leader laburista ha infatti ammesso oggi, in un'intervista a SkyNews, di essere stato presente nel 2014 a Tunisi a una cerimonia con dirigenti dell'Autorità palestinese durante la quale fu posata una corona di fiori anche sulla tombe di due componenti del commando terrorista colpevole della strage di atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco '72.
    Corbyn finora aveva raccontato solo della corona da lui deposta quel giorno dinanzi al memoriale delle vittime del raid aereo contro il quartier generale dell'Olp del 1985. Ma foto raccolte dal Daily Mail hanno poi mostrato che il corteo fece sosta pure vicino alle tombe dei 'reduci' di Monaco, uccisi in seguito dal Mossad a Parigi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA