Russia: lascia ultimo sindaco anti-Putin

Primo cittadino Ekaterinburg contro nuove regole elezione

(ANSA) - MOSCA, 22 MAG - Ievgheni Roizman - uno dei pochi oppositori che ancora ricoprivano cariche pubbliche in Russia - si è dimesso da sindaco di Ekaterinburg per protestare contro la cancellazione dell'elezione diretta del sindaco della città, decisa dalle autorità locali.
    A inizio aprile migliaia di persone sono scese in piazza nella quarta città più grande della Russia dopo che il Consiglio di Sverdlovsk (la regione di Ekaterinburg) ha approvato la proposta del governatore regionale, Ievgheni Kuivashev, di fare eleggere il sindaco non più direttamente dai cittadini ma dal Consiglio comunale.
    Roizman era stato eletto nel 2013 per un mandato di 5 anni.
    L'ormai ex sindaco era spesso critico nei confronti del Cremlino e aveva invitato ad accogliere l'invito dell'oppositore Alexiei Navalni a boicottare le presidenziali dello scorso marzo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA