Turchia: inizia processo a pastore Usa

'Legami con Gulen'. Rischia 35 anni, tensioni con Washington

Si apre nella provincia di Smirne, sulla costa egea della Turchia, il processo al pastore evangelico americano Andrew Brunson, che rischia una condanna a 35 anni di carcere con accuse di terrorismo e spionaggio per sospetti legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen e con il Pkk curdo, nell'ambito di un supposto piano eversivo per diffondere il caos nel Paese. Brunson, 50 anni, originario del Nord Carolina ma residente in Turchia da più di 20 anni, è in carcerazione preventiva dal dicembre 2016 e si è sempre dichiarato innocente.
    Nei mesi scorsi, gli Stati Uniti ne avevano più volte sollecitato il rilascio. Il caso ha aggravato le tensioni tra Ankara e Washington, già forti su diversi dossier, a partire dal sostegno americano ai curdi in Siria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA