Arresti ad Antalya, legami con Gulen

Nel mirino 'colletti bianchi', almeno 78 già in manette

   Nuova maxi-operazione in Turchia contro sospetti affiliati alla presunta rete golpista di Fethullah Gulen. La procura di Antalya, nel sud del Paese, ha emesso 99 mandati d'arresto contro persone accusate di aver scaricato ByLock, l'app di messaggistica per smartphone che, secondo gli investigatori, veniva utilizzata dai 'gulenisti' per scambiarsi informazioni criptate. Tra i ricercati, riferisce Anadolu, ci sono medici, avvocati, insegnanti e commercianti.
   Almeno 78 sono già finiti in manette in retate condotte stamani.
   Dal fallito putsch del 15 luglio 2016, sono oltre 50 mila le persone arrestate in Turchia sotto lo stato d'emergenza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA