Francia: veleni dimissioni capo esercito

Portavoce governo, Villiers è stato sleale

(ANSA) - PARIGI, 21 LUG - Ancora veleni in Francia dopo le dimissioni del capo di Stato maggiore dell'esercito, Pierre de Villiers, in aperta polemica con il presidente Emmanuel Macron per i tagli al bilancio della Difesa. In un'intervista pubblicata oggi sul quotidiano Le Figaro, il portavoce del governo, Christophe Castaner - uno dei fedelissimi dell'attuale presidente - ha accusato De Villiers di essere stato "sleale dal punto vista della comunicazione" e di aver "messo in scena le sue dimissioni". Davanti alla commissione Difesa dell'Assemblea Nazionale, il generale aveva tuonato la settimana scorsa contro il taglio di 850 milioni di euro ai militari voluto da Macron per il 2017. De Villiers "si è comportato da poeta rabbioso - rincara Castaner - Avremmo preferito sentire la sua visione strategica (...) piuttosto che i suoi commenti sul bilancio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA