Tata-killer,Allah mi ha chiesto uccidere

Per gli investigatori ha agito sotto influenza di 'istigatori'

La tata-killer che ha decapitato l'altro ieri la piccola di 4 anni affidata alle sue cure è comparsa in tribunale per l'udienza di convalida dell'arresto e ha detto che è stato "Allah" ad "ordinarle" di uccidere la bimba.
La 38enne, originaria dell'Uzbekistan e priva del permesso di soggiorno in Russia, si è mostrata sorridente e ha salutato i presenti con la mano. Poi si è dichiarata colpevole davanti alla corte. Gli investigatori ritengono che la donna non abbia agito da sola ma spinta da non meglio precisati "istigatori", le cui ricerche sono ancora in corso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA