Russia: morti i 36 minatori in Artico

Tre esplosioni nei giorni scorsi hanno causato crolli gallerie

(ANSA) - ROMA, 28 FEB - Trentasei persone sono state date per morte nella miniera di carbone di Vorkuta, nell'Artico russo, dove tre esplosioni, avvenute nei giorni scorsi e dovute a fughe di gas, hanno causato dei crolli. Lo riferiscono i servizi di emergenza russi, precisando che tra le vittime ci sono anche 5 soccorritori. Il direttore della miniera, Denis Paikin, ha detto oggi che, dati il livello di gas nelle gallerie e la traiettoria delle fiamme, che continuano a divampare, tutti i dispersi sono presumibilmente morti. Al momento dell'esplosione, nella miniera si trovavano 110 minatori. Circa 80 sono stati tratti in salvo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA