Turchia: turismo, entrate scese dell'8%

Visitatori in calo, pesano terrorismo e crisi jet con Russia

Le entrate generate dal settore turistico in Turchia nel 2015 sono diminuite dell'8,3% rispetto all'anno precedente, a 31,4 miliardi di dollari, mentre il numero dei visitatori stranieri è sceso dell'1,6%, con un totale di 36,2 milioni di turisti. Lo rende noto il ministero del Turismo di Ankara. Secondo gli esperti, il calo è legato soprattutto ai crescenti allarmi sulla sicurezza e alla diminuzione di arrivi dalla Russia, aggravatasi dopo l'abbattimento del jet di Mosca al confine siriano a fine novembre. A dicembre, la presenza di turisti russi si è quasi dimezzata rispetto allo stesso mese del 2014. Il numero di visitatori totali, complice anche il calo del rublo, è sceso da 4,5 a 3,6 milioni su base annua. La maggior parte di turisti stranieri arrivati in Turchia nel 2015 - 5,6 milioni - proviene dalla Germania. Molti esperti prevedono che l'attacco kamikaze del 12 gennaio nel centro storico di Sultanahmet a Istanbul, che ha ucciso 11 turisti tedeschi, aggraverà ulteriormente il calo del settore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA