Juncker, riforme o problemi per Italia

Dovremmo dare fiducia a Roma e Parigi, poi vedremo a marzo

(ANSA) - BERLINO, 10 DIC - Se Italia e Francia non procederanno con le riforme annunciate si arriverà "a un inasprimento della procedura sul deficit". E "se alle parole non seguiranno i fatti, per questi Paesi non sarà piacevole". Lo ha detto il presidente Ue, Jean-Claude Juncker, alla Frankfurter Allgemeine Zeitung sottolineando però che "dovremmo dare fiducia a italiani e francesi. Poi vedremo, proprio a marzo, come sarà andata: i governi ci hanno garantito che faranno quanto annunciato", ha aggiunto nell'intervista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA