Cina: Taiwan parte inalienabile del nostro territorio

Monito dopo l'intervista di Tsai alla Bbc, 'rischio rovinosa sconfitta'

Taiwan "non è mai stato un Paese, è parte inalienabile della Cina": così Ma Xiaoguang, portavoce dell'Ufficio per gli affari di Taiwan del governo di Pechino, ha risposto all'intervista alla Bbc della presidente dell'isola, Tsai Ing-wen, secondo cui "non abbiamo la necessità di dichiararci uno stato indipendente. Noi siamo già un Paese indipendente e ci chiamiamo Repubblica di Cina (Taiwan)".

Ma Xiaogunang, in una nota, ha messo in guardia che, "sfidando questo fatto inviolabile, ci si può imbattere solo in una rovinosa sconfitta". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA