Thailandia: re caccia guardie 'malvagie'

Due giorni fa cacciata anche consorte reale, 'ambiva a Regina'

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Il re della Thailandia Vajiralongkorn ha licenziato sei funzionari del suo staff accusandoli di condotta "estremamente malvagia", pochi giorni dopo aver allontanato la sua reale consorte per "comportamento scorretto e slealtà nei confronti del monarca". Lo riporta la Bbc.
    Le sei persone rimosse, una donna, un alto funzionario di polizia e due guardie reali, sono state accusate di "sfruttare le loro posizioni ufficiali per il guadagno proprio o altrui".
    Solo lunedì scorso, la consorte reale Sineenat Wongvajirapakdi è stata spogliata del suo grado e dei titoli nobiliari a pochi mesi dalla concessione delle onorificenze. Era solo il mese di luglio quando Sineenat, 34 anni, si era inginocchiata davanti al re per essere consacrata sua consorte, mentre a maggio un'altra donna era stata nominata Regina. Ora sarebbe stata punita per aver cercato di elevarsi "allo stato di Regina".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA