Talebani chiudono 42 ospedali ong Svezia

Come rappresaglia per un attacco, a rischio migliaia di pazienti

(ANSA) - KABUL, 17 LUG - I talebani hanno fatto chiudere 42 cliniche gestite da un'organizzazione svedese nella provincia di Maidan Wardak, nell'est dell'Afghanistan. Lo ha denunciato lo Swedish Commitee for Afghanistan (Sca), spiegando che ne faranno le spese centinaia di migliaia di persone, soprattutto donne e bambini. I talebani hanno costretto alla chiusura delle 42 strutture - sulle 77 complessive - dello Sca come rappresaglia per un attacco delle forze di sicurezza afgane la scorsa settimana in un ospedale della stessa provincia, in cui erano rimaste uccise 4 persone. L'ong svedese ha spiegato di restare in continuo contatto con tutte le parti per riaprire le cliniche, sollecitando soprattutto i talebani a dare il loro assenso immediatamente.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA