Tifone Mangkhut: 3 mln evacuati in Cina

Messi in sicurezza nel sud del Paese

Più di tre milioni di persone sono state evacuate e messe in sicurezza nel sud della Cina per il passaggio del Tifone Mangkhut, che si è spostato verso nord dopo aver devastare tutta la regione, riporta la Cnn.

l tifone più potente dell'anno in Asia, ha scaricato sulle Filippine (causando almeno 64 morti, fra cui decine di cercatori d'oro sepoliti nel fango) e su Hong Kong. La sua potenza devastatrice sta degradando in tempesta tropicale mentre Mangkhut avanza nel territorio cinese, malgrado resti l'allerta su venti e piogge. Tutta la costa meridionale delle province del Guangdong (dove si contano 4 vittime), di Guangxi e di Hainan sono interessate da forti venti e da pesanti piogge che dovrebbero continuare nella giornata di oggi, secondo le stime dell'a genzia meteo cinese. Nell'ex colonia britannica, inoltre, si segnala il ritorno graduale alla normalità, nonché l'allerta ai residenti a evitare la costa per occasionali burrasche. I servizi di autobus, treni e traghetti sono stati sospesi, mentre circa 900 voli cancellati. Il South China Morning Post, il quotidiano in lingua inglese di Hong Kong, ha scritto che gli ospedali locali hanno dovuto fare ricorso ai generatori per compensare i danni alla rete di distribuzione elettrica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA