Corteo a Islamabad, impiccare Asia Bibi

In migliaia per difendere legge contro blasfemia

(ANSA) - ISLAMABAD, 28 MAR - Migliaia di manifestanti riuniti davanti al Parlamento di Islamabad a difesa della rigorosa legge contro la blasfemia pachistana hanno presentato un documento contenente dieci rivendicazioni, fra cui una che chiede di "accelerare l'impiccagione di Asia Bibi", la madre cristiana condannata a morte nel 2010 con l'accusa di aver offeso Maometto durante una lite.
    Fra le altre richieste vi sono una promessa formale del governo che la legge sulla blasfemia non verrà emendata in modo più mite, la piena introduzione in Pakistan della 'Sharia' (legge islamica) e il riconoscimento che Mumtaz Qadri, la guardia del corpo che ha ucciso il governatore del Punjab Salman Taseer per aver "osato" criticare la legge, è "un martire".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA