Guaidò, iniziata riunione in Parlamento

Dopo blocco di ieri. Polizia proibisce ingresso a giornalisti

(ANSA) - CARACAS, 15 MAG - Il leader del Parlamento autoproclamatosi presidente ad interim del Venezuela, Juan Guaidò, è entrato oggi nella sede dell'Assemblea nazionale (An) per avviare una sessione sospesa ieri per la presenza nell'edificio di membri dei servizi di intelligence (Sebin), ufficialmente impegnati a verificare la presenza di esplosivo.
    "Stiamo per cominciare la riunione - ha informato via Twitter - dopo il sequestro militare avvenuto ieri". "La dittatura - ha aggiunto - ha cercato di impedire la sessione ma non ha potuto, né potrà riuscirci. Oggi terremo i nostri lavori onorando ancora una volta il sostegno e la fiducia di tutto il Venezuela".
    Intanto la Guardia nazionale bolivariana (Gnb), schierata davanti all'Assemblea nazionale, ha proibito l'ingresso ai giornalisti, minacciando arresti nel caso di uso di macchine fotografiche o telecamere. Al riguardo Guaidò ha manifestato "il nostro sostegno a tutti i giornalisti che difendono il diritto all'informazione e la libera espressione" delle opinioni.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA