Brasile: Lula resta in testa ai sondaggi

Ma senza la sua candidatura Bolsonare salta al primo posto

(ANSA) - BRASILIA, 15 AGO - L'ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva resta in testa ai sondaggi sulle intenzioni di voto per le elezioni del prossimo 7 ottobre, secondo un'inchiesta pubblicata dai media locali oggi, ultima scadenza per la presentazione delle candidature presso il Tribunale Supremo Elettorale (Tse).
    Un sondaggio della Paranà Pesquisas, infatti, attribuisce a Lula il 30,8% dei voti, seguito da Jair Bolsonaro, del Partito Sociale Liberale (Psl, estrema destra) con il 22% e Marina da Silva, della Rete della Sostenibilità (Rede, ambientalista), con l'8,1%. Se però, come è probabile, la candidatura dell'ex presidente fosse bocciata dalle autorità elettorali, la stessa inchiesta demoscopica pone Bolsonaro in prima posizione, con il 23,9% dei voti, seguito da Silva con il 13,2%, Ciro Gomes del Partito Democratico Laburista (Pdt, centrosinistra) con il 10,2% e Geraldo Alckmin, del Partito Socialdemocratico (Psdb, destra), con l'8,5%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA