Messico: arrestato finanziere del Chapo

Avrebbe riciclato 300-400 milioni di narcodollari all'anno

(ANSA) - CITTA' DEL MESSICO, 28 MAR - Le autorità messicane hanno annunciato l'arresto di Juan Manuel Alvarez Inzunza, detto "Re Mida", considerato uno dei principali collaboratori finanziari di Joaquìn "Chapo" Guzman e responsabile del riciclaggio degli enormi guadagni illegali accumulati dal boss del narcotraffico. Alvarez è stato catturato in un'operazione congiunta della polizia federale e dell'intelligence militare nello stato di Oaxaca, nel sud del Paese.
    "Re Mida" avrebbe riciclato fra i 300 e i 400 milioni di dollari all'anno per il "Chapo", attraverso una rete di aziende fasulle e uffici di cambio che aveva organizzato fra gli Stati di Sonora, Sinaloa e Jalisco - territori fra i più coinvolti nel traffico di droga a partire dal Messico - che inviavano poi il denaro "ripulito" verso Panama, Colombia e gli Usa.
    Secondo informazioni diffuse dalla stampa locale, sarebbe stato catturato mentre trascorreva le sue vacanze a Juarez de Oaxaca, la capitale dello Stato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA