Forze Haftar, 'non colpiti i civili'

Nel mirino milizie Tebu, 'mercenari del Ciad'

Almeno 20 persone sono morte e 35 sono rimaste ferite in un raid delle forze del generale Haftar su un ricevimento di nozze nella città di Marzak, nel sud della Libia. Lo riferisce la tv Arabi21news che cita un parlamentare libico a Tripoli, Rahma Abu Bakr. Secondo Abu Bakr, gli aerei del generale hanno condotto almeno 4 incursioni sullo stesso ricevimento. Secondo un consigliere comunale, Marzouk Mohamed Omar, un altro aereo ha bombardato il quartiere residenziale di al Kalaa provocando diversi morti.

Le forze del maresciallo Khalifa Haftar smentiscono, citate dalla Bbc, di aver preso di mira dei civili a Marzuq, confermando un bombardamento aereo con un drone sulla cittadina, ieri in tarda serata.
    Secondo i media filo-Haftar, il raid ha preso di mira "mercenari ciadiani", come vengono definiti i miliziani del gruppo etnico Tabu, in conflitto con le forze del maresciallo, con combattimenti violenti registrati da sabato.
    Il bilancio del bombardamento è salito a 43 morti e 51 feriti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA