Egitto al voto per conferma Sisi al 2030

Scontato il risultato positivo. Hrw, iniziativa antidemocratica

Si vota da questa mattina e per tre giorni in Egitto per un referendum volto ad avallare le modifiche costituzionali approvate martedì scorso dal Parlamento, che consentiranno, fra l'altro, al presidente Abdel Fattah al-Sisi di restare in carica fino al 2030. Il risultato positivo è scontato dato che praticamente non c'è quorum e per renderlo valido basta la partecipazione del 5% degli aventi diritto. Il Parlamento ha approvato il pacchetto di riforme con 531 voti a favore, 22 contrari e un astenuto, sostenendo che il presidente avrà così il tempo necessario per proseguire le riforme economiche e sociali impostate dopo gli anni turbolenti delle due rivoluzioni egiziane. Perplessità sulle modifiche proposte e la correttezza della consultazione sono state espresse dalle organizzazioni per i diritti umani tra cui Human Right Watch. A loro giudizio le proposte, pubblicate solo due giorni fa, "rischiano di minare l'indipendenza del potere giudiziario e di estendere i poteri di intervento dei militari".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA