Egitto: rimpasto di governo

Sostituito 'blasfemo' ministro alla Giustizia, l'Interno regge

L'atteso rimpasto di governo in Egitto ha coinvolto dieci dicasteri tra cui, come previsto, la Giustizia ma anche il Turismo. Lo annunciano media egiziani citando una lista ufficiale che apporta modifiche alla guida di quasi la metà dei 23 ministeri egiziani. Nonostante fossero circolate voci di possibile siluramento, è rimasto al suo posto il ministro dell'Interno, Magdy Abdel Ghaffar, sotto pressione per le responsabilità del suo dicastero nella ricerca dei responsabili della tortura a morte di Giulio Regeni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA