Algeria: al Qaida rivendica attacco

'Una protesta per l'estrazione di gas di scisto'

(ANSA) - ALGERI, 19 MAR - Il braccio armato nordafricano di al Qaeda (Aqmi) ha rivendicato la responsabilità dell'attacco con esplosivi di ieri ad un impianto di gas di Krecbha gestito da British Petroleum, dalla norvegese Statoil e dall'algerina Sonatrach nel deserto del Sahara, definendolo una protesta per l'estrazione di gas di scisto. Durante l'attacco all'impianto dove lavorano un centinaio di persone, tra cui numerosi stranieri, nessuno è rimasto ferito e l'esercito algerino è intervenuto tempestivamente impedendo ai terroristi di penetrare nell'impianto di gas.
    La rivendicazione di al Qaida per il Maghreb islamico è stata pubblicata dal Site, il sito americano che monitora le attività jihadiste in rete.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA