Uganda, in manette candidato opposizione

Stava indagando su presunti brogli in una casa dell'intelligence

Nel giorno delle elezioni presidenziali e parlamentari in Uganda, è stato arrestato il principale candidato dell'opposizione Kizza Besigye, sfidante del presidente Yoweri Museveni. Lo riferisce il responsabile della comunicazione del suo partito, il Forum per il cambiamento democratico, spiegando che l'arresto è avvenuto in un sobborgo di Kampala dove era andato per indagare su presunti brogli in un casa gestita dall'intelligence.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA