Onu: Ban, vergogna per abusi caschi blu

Dopo denuncia Onu su 69 abusi nel 2015, di cui 22 in Centrafrica

(ANSA) - ADDIS ABEBA, 30 GEN - Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha espresso "orrore" e "vergogna" per le notizie sugli abusi sessuali compiuti dai caschi blu delle Nazioni Unite, in particolare nella Repubblica Centrafricana. Ban ha espresso questi sentimenti per il fatto che peacekeeper, che dovrebbero essere al servizio della pace, abbiano invece sfruttato la vulnerabilità delle persone in zone falcidiate dalla miseria e dalla guerra civile. Sono 69 i casi di abusi sessuali commessi con tutta probabilità dai caschi blu nelle missioni di pace delle Nazioni Unite nel 2015, come ha rivelato Anthony Banbury, rappresentante del segretario generale per il supporto sul campo delle missioni di peacekeeping dell'Onu.
    Secondo Banbury, 22 casi sono avvenuti nella Repubblica Centrafricana, dove tra le vittime ci sono anche numerosi minorenni. E dove l'Alto commissariato per i diritti umani ha individuato anche 6 casi commessi da soldati europei, di nazionalità "non chiara".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA