Libia: Gentiloni-Serraj su avanzata Isis

Impegno contro terrorismo e appoggio a stabilizzazione

(ANSA) - ROMA, 5 GEN - Della "rinnovata e allarmante pressione di Daesh in Libia" hanno parlato ieri in tarda serata al telefono il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e il premier designato della Libia Fayez al Sarraj. Lo riferisce una nota della Farnesina. Sarraj ha espresso "la sua forte preoccupazione" per l'intensificarsi degli scontri e per l'avanzata verso est di unità terroristiche basate a Sirte.
    Gentiloni ha ribadito "l'impegno dell'Italia contro il terrorismo e il sostegno alla stabilizzazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA