Mauritania, condanna morte per apostasia

Giovane su web aveva criticato decisione Maometto sui fabbri

(ANSA) - NOUAKCHOTT (MAURITANIA), 25 DIC - Un giovane mauritano è stato condannato a morte per apostasia dell'islam mercoledì sera da un tribunale di Nouadhibou, nel nordest del paese. Mohamed Cheikh Ould Mohamed, in un articolo pubblicato su siti internet, aveva criticato decisioni prese da Maometto e compagni sulla sua categoria, i fabbri. Inutili le scuse presentate dal giovane al processo. L'annuncio della sentenza di morte è stato salutato in aula e in città da grida di esultanza e caroselli di auto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA