Germania: processo a ex-guardia SS

Si apre procedimento contro 93enne, 25 i sopravvissuti testimoni

- BERLINO - Inizia oggi il processo contro una ex-guardia nazista di 93 anni del campo di concentramento tedesco di Stutthof, vicino Danzica nell'allora Polonia occupata, accusata di essere corresponsabile nella morte di 5230 internati. All'epoca dei fatti, tra l'agosto 1944 e l'aprile 1945, l'imputato Bruno Dey aveva 17-18 anni e per questa ragione sarà giudicato dal Tribunale dei Minori di Amburgo. Il primo giorno di udienza saranno letti i capi di imputazione e la difesa probabilmente farà una dichiarazione. Le udienze in tutto saranno 12 fino al 17 dicembre e dureranno due ore ciascuna, per via dell'età avanzata e per le condizioni di salute dell'imputato. In aula compariranno a testimoniare contro Dey 25 sopravvissuti, provenienti da Polonia, Lituania, Israele, Usa, Australia e Canalda. Nel campo di Stutthof, nei suoi lager-satellite e durante le cosiddette "marce della morte" alla fine della guerra, morirono circa 65.000 persone: ebrei, omosessuali, prigionieri politici, Rom, civili polacchi e partigiani.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA