Mogadiscio, autobomba vicino al Parlamento, 8 morti

La notizia viene riportata dai media locali

Un'autobomba è esplosa ad un posto di blocco vicino al Parlamento a Mogadiscio, uccidendo almeno 8 persone. Lo riportano i media locali, secondo i quali poco lontano è stata udita una seconda esplosione.

Il bilancio di otto morti e 16 feriti è stato fornito dal servizio privato di ambulanze "Aamin", riferisce il sito Garowe Online.

La polizia ha allestito "posti di blocco aggiuntivi" per prevenire attacchi degli integralisti islamici al-Shabaab, scrive il sito inglese di Shabelle Media Network. La prima esplosione è stata provocata da un'autobomba deflagrata "al posto di blocco principale vicino al complesso del parlamento", precisa il sito.

"Minuti dopo, una seconda esplosione è avvenuta nei pressi dello svincolo K-4, vicino a un posto di blocco" sulla via dell'aeroporto, precisa ancora Shabelle riferendo che non vi sono state rivendicazioni immediate dei due attentati. Citando una fonte ufficiale della polizia, i due siti riferiscono di un arresto per la seconda esplosione, anche in questo caso un'autobomba, deflagrata allo svincolo Km4.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA