New Ira ammette omicidio giornalista

Offre le sue 'scuse sincere' a famiglia Lyra McKee

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Il gruppo terrorista New Ira ha ammesso la responsabilità dell'uccisione della giornalista Lyra McKee giovedì notte a Derry, in Irlanda del Nord, offrendo le sue "scuse sincere" al partner, alla famiglia e agli amici della 29enne: lo riporta il quotidiano The Irish News, che pubblica una dichiarazione dell'organizzazione paramilitare.
    Nella nota la New Ira spiega che McKee è stata "uccisa tragicamente" nel corso di un attacco al nemico (la polizia, ndr), in quanto si trovava "accanto alle forze nemiche".
    Come è noto, quando è stata colpita, la giornalista era accanto ad un veicolo della polizia nordirlandese e l'assassino stava sparando nella direzione della polizia. Dopo l'omicidio erano stati arrestati due ragazzi, di 18 e 19 anni, che però sono stati rilasciati ieri.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA